inpassione.it

"It doesn't matter what you do, as soon as you do it with Passion.."
invisibile has not set their biography yet

Avere vent'anni

Si esatto, un pò come il canale di sofia dove racconta come affrontare i vent'anni... mbè posso dire che...ci sono arrivato alla fine....20 anni. Ho finalmente compiuto 20 anni! Dovrei esserne felice? Molti lo sarebbero... io per niente!

I miei disagi sono sempre gli stessi di anni fa...
Devo ancora capire cosa significa averene diciotto... figuriamoci venti.
Sono passati due anni da quando ho scritto qualcosa riguardo la mia età...
Ammettere che nulla è cambiato è terribile... un incubo!
Potrei riscrivere le stesse esatte parole e sarebbe lo stesso!
Ingenuamente pensavo che qualcosa sarebbe cambiato, invece niente. Sono ancora nel limbo, continuando a chiedermi se mai ne uscirò, se mai potrò scrivere qualcosa che non siano rimpianti o sofferenze.
Probabilmente una delle poche cose che posso fare è sperare!


" La speranza è una cosa buona, forse la migliore delle cose, e le cose buone non muoiono mai."


Dai un voto:
Leggi tutto
Visualizzazioni: 48
0 Comments

Città/Finestra/Tempo

Città/Finestra/Tempo

Sulle note jazz di taxi driver, mi accorgo dello scorrere del tempo, che non potrò riavere. Piango, piango moltissimo, cerco di trovare uno spiraglio di luce, una soluzione che sembra introvabile. È come se fossi anch'io su quel taxi, di notte, come travis, osservando la città spenta e assopita ma sempre attiva, pronta a svegliarsi per svolgere la consueta routine che si compie ormai da tempo immemore. E io? Faccio parte della città? Non lo so, ma ogni giorno mi sveglio e guardo dalla finestra come fosse una televisione impossibilitato ad interagire, in realtà potrei, ma risulta impossibile come avessi la gamba rotta un pò come il protagonista di "la finestra sul cortile" ma la mia finestra non è cosi "attiva" è apatica! Spero che possa farmi vedere qualcosa ma niente, si vedono e si sentono solo lo scorrere delle macchine. Quanto vorrei poter vedere qualcosa di interessante per poi in futuro poterla raccontare, per avere qualcosa da dire, per sentirmi VIVO. Adesso invece, mi sento come un albero: impossibilitato a muoversi che può solo accorgersi di come il tempo corra senza fermarsi. Ed è proprio così la mia vita: immobile, ad osservare le persone cambiare, ed io che rimpiango il passato terrorizzato dall'avvenire.


26/05/2018

Dai un voto:
Leggi tutto
Visualizzazioni: 981
0 Comments

18 pt.2

​Tra venti minuti sarà il mio compleanno. Dentro di me non cambierà nulla ma per gli altri si, le persone mi vedranno come un uomo, avrò delle responsabilità, sarò costretto a muovermi, dovrò uscire dal limbo, il limbo che mi teneva al sicuro, che mi permetteva di non scegliere. A mezzanotte non potrò più non scegliere, dovrò comportarmi da maggiorenne, cazzo! Che cosa ho fatto in 18 anni? Cosa ho combinato? Nulla! Penso di essere il classico fallito, che vive solo perchè è stato creato, cavolo, ho sempre vissuto alle spalle degli altri, approfittando non appena ne avessi avuta l'occasione. I 18 anni per me non esistono, la mia, è una vita non vissuta, alla fine che cosa posso raccontare della mia vita? Nulla, perchè probabilmente la mia vita è stata "una vita" fino ai 14 anni (anche se molte volte mi chiedo se quei 14 anni non siano stati anch'essi buttati o non soddisfacenti) poi quell'avvenimento, quel trauma che mi ha cambiato la vita che ha scritto la mia decadenza, da quel momento ho avuto paura, ho cominciato a guardare le persone con un altro occhio, dopo il fatto tutti erano nemici, credo che quell' episodio mi apri gli occhi sul mondo, in qualche modo segnò il passaggio all'adolescenza, un' adolescenza che non sarà mai vissuta. E se quell'avvenimento non fosse successo? A quest' ora la mia vita sarebbe diversa? oppure no? è proprio questa la domanda che mi pongo in continuazione, la mia vita sarebbe stata diversa senza quell'episodio? Oppure il mio destino era proprio quello di non vivere l'adolescenza? Non lo so l'unica cosa che so e di aver perso tempo, di aver perso una fase fondamentale della mia vita che non tornerà. Ma devo rassegnarmi non otterrò mai delle risposte alle mie domande.

La verità non può essere trovata.

Dai un voto:
Leggi tutto
Visualizzazioni: 713
0 Comments

18

​18, una data importante per molti il punto di svolta, per lo stato la maggiore età.

Ma che cosa saranno per me i 18 anni? Un passaggio invisibile fatto da una persona invisibile. La realtà

 è una sola, non voglio crescere, le responsabilità mi spaventano, la paura di crescere è correlata dalla mia vita.

Le esperienze che si contano sulle dita di una mano avvalorano la mia paura, la mia voglia di fermare il tempo è sempre più grande, ma come sempre non riesco a muovermi.

Ma come già scritto queste sono le parole invisibili di una persona invisibile. 




08/17

Dai un voto:
Leggi tutto
Visualizzazioni: 734
0 Comments

Pianto

​Un altra crisi di pianto. L'ennesima.

Piango ormai tutti i giorni, non vedo un futuro non vedo nulla.

Il mio futuro è come guardare dentro una bottiglia.

Mi sento cosi da parecchio tempo, posso solo guardare nel passato,ricordare i bei tempi, avendo costantemente paura del futuro.




old writing

Dai un voto:
Leggi tutto
Visualizzazioni: 670
0 Comments