inpassione.it

"It doesn't matter what you do, as soon as you do it with Passion.."

Odio--La via del crepuscolo--

​Mentre stiamo percorrendo la strada noto che è da un po di tempo che Anna è taciturna, è strano non sentirla parlare durante il cammino e consigliandomi cosa fare in merito alle future decisioni, comincio a guardarla stranito dalla situazione, ma mentre la guardo lei si ferma e guardando per terra mi dice -Corvo..deviamo un attimo la strada- e io senza farmi troppe domande acconsento alla sua richiesta. Cambiamo strada e arriviamo al confine di un bosco dove Anna si appoggia ad un albero e dopo qualche attimo di silenzio incomincia a parlarmi-Sai perché ho voluto deviare?- io alzo le spalle e scuoto la testa -è da un po di tempo che viaggiamo e non posso fare a meno di pensare a tutto quello che ci circonda, e tutto quello che riesco a pensare è a quanto odio la maggior parte di ciò che ci circonda e sono convinta che anche solo un po lo provi anche tu- stavo per contestare questa sua frase ma mi blocco e mi rendo conto che aveva ragione, lei dopo questo continua a parlarmi-guardati attorno e guarda quante persone nella vita sono semplicemente superflue, a quanto delle azioni ti facciano inorridire oppure odiare delle persone, l'uomo non è altro che una merda!! E lo abbiamo capito entrambi. Per questo volevo dirti questo, per questo siamo qui, perché ci siamo resi conto che l'odio è una parte di noi e quindi ti chiedo di accettarlo-A queste sue parole rimango paralizzato e penso perché mi ostino a sopportare e perché mi ostino a tollerare queste cose che mi succedono. La rabbia pervade tutto il mio essere stringo i pugni e penso a tutto l'odio che provo per delle persone e di quanto odio provo verso l'uomo, questo sentimento che avevo sempre cercato di nascondere adesso viene fuori e ho un solo pensiero per tutti coloro che sono responsabili di questo sentimento...spero che voi soffriate come me. Mi blocco un istante e penso che questi pensieri dovrebbero venire da Anna, alzo lo sguardo per dirlo ad Anna ma appena lo faccio noto che non è più li e deduco che è entrata nella foresta. Mentre mi addentro nella foresta ripenso all'odio e penso a tutto ciò che porta questo sentimento e inorridisco ma capisco la sua importanza e la accetto perché so che l'odio è meritato e smettere di farlo sarebbe innaturale. Mentre questi ultimi pensieri svaniscono mi addentro sempre più nel bosco alla ricerca di Anna.

Dai un voto:
Leggi tutto
Visualizzazioni: 184
0 Comments

Passato--La via del crepuscolo--

​Mentre siamo sulla strada vediamo una panchina che si affacciava su un burrone,decidiamo di fermarci e sederci a quella panchina.Si respira un'aria calda e familiare,la classica atmosfera che fa tornare in mente vecchi ricordi.Penso a quante cose ho visto negli anni ,quante esperienze,quanti momenti e -quante volte ci hanno messo i piedi in testa- Anna interrompe il mio flusso di pensieri riportandomi alla realtà, so che aveva ragione ma sono troppo orgoglioso per ammetterlo,troppo preso dalla mio presuntuoso pensiero che tutto quello che mi è successo sia solo un passaggio inconsistente.Ma ora basta fingere è ora ammettere la verità. e con tono malinconico parlo ad Anna dicendole-Negli anni ho conosciuto persone che nella mia mente erano fidate, a cui potevo affidarmi...ma mi sbagliavo,ho preso tante pugnalate alle spalle,quante persone che ho conosciuto il cui unico scopo era rovinarmi la vita,quante volte ho avuto il cuore spezzato,sono stato sconfitto tante volte e negli anni sono diventato sempre più....come te-a queste parole Anna mi risponde guardandomi negli occhi-Hai dimenticato una cosa...che quando sei stato sconfitto ti sei sempre rialzato,pensa a come sei ora a come sei diventato, non sei diventato cosi grazie a loro ma nonostante loro e ora devi solo fare una cosa-lei sta per qualche attimo in silenzio sapendo già che io la risposta la sapevo -lasciarmi il passato alle spalle-rispondo con tono triste -So che non si può vivere nel passato,quindi ripenserò a tutto e semplicemente...lo farò sparire dalla mia testa-Mi alzo dalla panchina mi avvicino al burrone e urlo con tutta la forza che ho in corpo,tutta la mia rabbia e il mio rancore e una volta fatto questo Anna mi porge la mano con uno sguardo compiaciuto e riprendiamo il viaggio.

Dai un voto:
Leggi tutto
Visualizzazioni: 228
0 Comments

Dualismi--La via del crepuscolo--

​Per anni mi sono sentito come se fossi accompagnato da una persona che mi spingeva a prendere le decisioni che da solo non avrei mai preso, una persona che mi andava a completare,con una personalità molto più aggressiva e impulsiva.Per anni ho cercato di tenerla chiusa in un angolo buoi della mia personalità senza farla uscire (fallendo il più delle volte),ho avuto sempre paura che lei prendesse il sopravvento e quindi l'ho mandata via.Ma ricordo un tempo dove eravamo una cosa sola in equilibrio come ying e yang senza che nessuno dei due prendesse il sopravvento,io ero la parte razionale e calma lei invece quella passionale e impulsiva, io ero corvo e lei era anna, ma ora quel legame è rotto e non sono riuscito più a ricomporlo.Ma ora che sono su questa via per raggiungere l'equilibrio e mi serve anche lei per raggiungerlo,quindi mi fermo e urlo -Avanti vieni fuori anna- consapevole del fatto che era li ad osservarmi in silenzio.Per una po no ci fu niente ma ad un certo punto ho sentito una voce provenire dalle mie spalle -E da un po che non ci vediamo corvo- mi giro di scatto e la vedo appoggiata ad un albero con un sorriso beffardo,era una ragazza dai capelli corti e neri di media statura e con un volto aggraziato.Decido quindi di parlargli ma prima che io aprissi bocca lei mi dice -Finalmente hai capito che non potevi fare tutto da solo e sei venuto a chiedermi aiuto- io annuisco con la testa e le dico -Anna so che per questo periodo mi hai osservato in silenzio e mi hai implicitamente influenzato,quindi voglio che adesso tu ed io intraprendessimo questo viaggio insieme,è vero che senza di te non riuscirei ad arrivare alla fine quindi vorresti venire con me in questo viaggio?- lei mi guarda e con un sorriso mi dice -Verro con te ma prima dovrai concedermi di mostrarti come agisco,ci stai?- Io annuisco con la testa e lei si mette affianco a me e riprendiamo la strada questa volta pero insieme e le dico -Sai che prima o poi ci scontreremo vero?- e lei con il suo solito sorriso mi dice -oppure riusciremo a ritrovare l'equilibrio-.E con queste parole ci alziamo il cappuccio e riprendiamo la strada.

Dai un voto:
Leggi tutto
Visualizzazioni: 232
0 Comments

La via del crepuscolo

​​Sono per terra, massacrato dagli eventi con tanta rabbia e rancore che mi consuma l'anima e la testa, sta di nuovo cadendo tutto a pezzi e non provo nemmeno a tenere tutto insieme, sto lasciando tutto al caos, il mio castello che ho creato senza preoccuparmi se avesse retto si sta distruggendo senza che io possa fare qualcosa per salvarlo. Rimango per terra sconfitto, con tutti che mi voltano le spalle e io che rimango aggrappato a qualcosa che non riesco nemmeno a capire.Ma mentre sono lì si avvicina una figura che mi porge una mano e mi aiuta a rialzarmi,è un uomo con una maschera bianca e una tunica nera che mi prende in spalla e mi porta fuori al mio castello, ma nel mentre perdo conoscenza.Mi risveglio alle porte del castello e lo strano individuo è seduto affianco a me e incomincia a parlarmi "So cosa stai pensando,so che volevi rimanere li dentro perché pensi che tutto quello sia il massimo a cui potevi aspirare, so che hai avuto momenti difficili e so anche che vorresti arrenderti e lasciare che tutto cada,ma ascoltami,voglio aiutarti a trovare una nuova via" a queste parole mi alzo e vedo il castello crollare alle mie spalle,rimango immobile per qualche secondo con i pugni chiusi e le lacrime che mi rigano il volto,voglio urlare tutta la mia rabbia a quel'uomo ma lui scrutandomi mi mette una mano sulla spalla e mi dice "vuoi urlare? Arrabbiarti? Non risolverai nulla ,ormai è tutto andato e tu di certo non potevi andartene con esso".Mi asciugo le lacrime e sgombro la mia mente per un attimo,nel mentre l'uomo mi porge una casacca simile alla sua chiedendomi d'indossarla dicendomi "Sono le vesti di un viaggiatore" e io faccio come chiede.L'uomo e io camminiamo e ci allontaniamo fino ad arrivare ad una incrocio con tre vie.L'uomo allora mi dice "Ora e il momento di decidere che via vuoi intraprendere ,la via bianca o la via rossa,quale dei tuoi mastri vorresti diventare?"Ma io sono sicuro e gli dico "Nessuna delle due, prenderò quella centrale, la mia via"incomincio ad avviarmi verso di essa e l'uomo dice"Intendo la via del crepuscolo?" "Per ora si ma l'arrivo sarà l'alba."Mi alzo il cappuccio e parto per il mio viaggio sulla via del crepuscolo.

Dai un voto:
Leggi tutto
Visualizzazioni: 449
0 Comments

MAESTRI

MAESTRI

Avete mai avuto nella vostra vita una persona che grazie al proprio carisma e intelligenza riusciva ad ispirarvi e magari diventare inconsapevolmente un esempio o dei modello da seguire? Per quanto mi riguarda due persone hanno cambiato con il loro modo di pensare la mia vita , Mortebianca e bloodymoonsky. Ho conosciuto i loro canali nello stesso anno il 2016 e inizialmente nessuno dei due mia aveva fato una bella impressione,trovavo il modo di esporre di mortebianca un po acerbo e prolisso e i discorsi di ned fin troppo estremi.Ma decisi di riprovare con entrambi e fu li che attraverso la propria personalità e le loro idee incominciarono ad influenzarmi.Grazie a loro sono riuscito a sviluppare parti della mia personalità in modi che tempo prima non avrei nemmeno immaginato , mi hanno fatto scoprire l'amore per la conoscenza, la lettura e di avere il coraggio di usare le mie capacita sia intellettive che carismatiche.Senza di loro non sarei l'uomo che sono adesso e nemmeno immagino cosa sarei ora se fossi rimasto chiuso in me stesso senza riuscire ad emergere e anche se so che nessuno dei due leggera questo testo ci tenevo a ringraziare anche perché in parte è merito loro se sono qui a scrivere anche se ho ancora molta strada da fare per raggiungere i loro livelli.Ma perché L e light? Trovo che entrambi riescano a rappresentare questi due archetipi , mortebianca è come L,riflessivo calmo(quasi sempre) riservato per quanto riguarda la sua persona non facendosi nemmeno vedere facendo parlare più le sue azioni e umile. Mentre ned è più come light molto più impulsivo, arrabbiato ,non ha paura nel mostrarsi e anzi a mettersi creandosi una "carriera"attorno ad essa e abbastanza arrogante. Ma nonostante le differenze sono due persone dalla cultura e intelligenza veramente notevoli e che spero un giorno di eguagliare.Quindi grazie veramente ad entrambi. 

Dai un voto:
Leggi tutto
Visualizzazioni: 512
0 Comments