inpassione.it

I survived because the fire inside me burned brighter than the fire around me.

Un domani--INSIEME--La bella e la bestia

Sembrava tutto sbagliato, di noi che rimarrà?

Questo è il pensiero che ogni giorno mi uccide

Tutto è successo per caso, pura casualità

Tutte le cose prima o dopo hanno una fine

Col passare del tempo ho imparato a pensare più a me

A prendermi quello che voglio, la vita che sogno

Dipingo il tuo volto su un foglio

È tutto quello di cui ho bisogno

Ci sono cose che non dimenticherai mai

Tu ricordati le mie parole

Mi dispiace dirti che ormai abbiamo esaurito

Tutto il tempo a disposizione

Mi spiace ma un domani non ci sarà

Un po' come le storie su Instagram

Con te soltanto tempo che se ne va

Che se ne va

E dovevamo chiudere il mondo fuori

Ci siamo tatuati, abbiamo fatto errori

Con te soltanto tempo che se ne va

Che se ne va, che non torna più

Mi risvegliai nello stesso punto dove poco prima avevo esalato il mio ultimo respiro,non avevo più questa tunica ma ero vestito con una felpa e dei jeans strappati,era mattina,una mattina abbastanza soleggiata e tranquilla dove si sentivano solo il cinguettio degli uccelli e il fruscio delle foglie provocato dal vento.Ero parecchio spaesato e confuso,mi alzai in piedi e mi toccai il petto in cerca della ferita che mi aveva ucciso,ma non c'era.Mi guardai attorno e quel parco era tornato alla gioa di un tempo...prima che venisse corrotto.Quel surreale silenzio venne pero interrotto da una voce molto familiare-Amore finalmente ti sei svegliato-mi girai di scatto e la vidi...era Martina.rimasi impietrito per qualche istante,ma poi la guardai negli occhi e mi torno il sorriso,lei lo ricambio e mi prese per mano e mi disse -Dai amore andiamo a farci un giro- e io acconsenti.Girammo insieme per la città facendo cose mondane e semplici,la città era pulita e tranquilla e la gente era cordiale.Dopo un po andammo a casa nostra,"il nido del corvo" come mi piace chiamarla,era pulita e in ordine e si respirava una fragranza che mi riempiva di ricordi,lei si sedette sul divano ed io la raggiunsi,la guardai negli occhi e lei dopo qualche secondo mi sorrise,mi avvicinai a lei e le dissi -Ti amo-.Passammo bei giorni insieme,a vivere una vita normale e tranquilla,ero veramente felice...come non lo ero da tempo,ma ad un certo punto incomincia a sentire un vuoto dentro di me,una sensazione di smarrimento che sapevo da cosa era provocata.Cercai di ignorarla ma un giorno ho sentito un richiamo verso questo parco venni qui e vidi la spada che si stava formando nel punto in cui mi ero risvegliato.Era giunta l'ora di andare e lasciare quel luogo perfetto,Andai da Martina e mi sedetti accanto a lei,le presi la mano e la guardai negli occhi-Amore mio è arrivato il momento di dirci addio,ti amo..ti amo davvero ma ora devo andare,voglio dirti che il tempo trascorso con te è stato il più bello della mia vita e che il mio amore per te è stato il più potente che abbia mai provato,ma ora devo andare avanti e dirti addio...ti amo Martina-lei mi guardo con le lacrime e mi disse-Ti prego Corvo non lasciarmi da sola..-e io con un sorriso malinconico le risposi -Non sarai da sola- e premetti la mano sul mio petto ed estrassi una sfera bianca che emanava una luce fioca,persi espressività e i miei occhi divennero completamente neri,le diedi la sfera e le dissi-Quelle sono gli echi delle emozioni provate,e riguardano anche il mio amore per te- lei le prese e mi bacio,quel bacio mi fece scendere una lacrima che mi rigo il volto.Usci dalla casa e andai al parco dove la spada era completamente formata,mi avvicinai ad essa e la estrassi. -Ed ora sono qui con voi-concluse Corvo,al che anna gli domando-Perché hai deciso di abbandonare quella vita?- -inanzi tutto dovevo ricongiungermi a a te e a Sirius,non volevo che Martina amasse una sola parte di me,e poi ho ancora molte cose da fare in questo mondo,devo ancora realizzare il mio sogno...e tu Anna che hai fatto?-

Giuro con te avevo l'impressione che

Fossi scesa dal cielo sì, solo per me

Per salvare me da questo inferno, sì

Questo freddo inverno, questo freddo posto qui

Non so se puoi capirmi perché dicono

Che il destino te lo crei non te lo scrivono

Ma avevo l'impressione fossi un angelo

Mentre gli amici miei morivano

Quando so che non si può cambiare il mondo mio

Quando credi che per te l'abbia mandata Dio

Niente possa salvarti al mondo tranne lei

Proveresti a tenerla vicino a te

Sì ma non me

Non me, sì tutti quanti

Non me, non me

Non me, non me

Sì tutti quanti

Non me, non me

Proverebbero a tenerti tutti

Non me

Dai un voto:
Riunione
No angel--RISPOSTA--Perfect duet

Comments

 
No comments yet
Already Registered? Login Here
Guest
Domenica, 05 Aprile 2020
If you'd like to register, please fill in the username, password and name fields.